Fire stick: migliori prodotti di Agosto 2022, prezzi, recensioni

Negli ultimi anni sono sempre più comuni e famose le smart TV, che sono letteralmente dei televisori “intelligenti” che si connettono ad internet, hanno al loro interno un vasto pacchetto di app e di possibilità di interagire con le più famose piattaforme streaming.

Eppure non tutti ne posseggono una, perché il costo è di solito molto alto. Magari avete un televisore moderno, ma non tanto moderno da essere smart. Come fare, allora, per utilizzare le app e accedere allo streaming dal televisore? La soluzione è il nuovissimo fire stick.

In questa guida andremo a vedere che cos’è un fire stick, approfondiremo le sue caratteristiche e vi mostrerò i migliori modelli presenti sul mercato.

Che cos’è un fire stick e quali modelli esistono?

Prima di passare in rassegna le particolarità dei migliori modelli, urge fare una piccola premessa giusto per capire di cosa stiamo parlando. Sì, perché non è affatto scontato che tutti conoscano le molteplici funzioni e utilizzi di un fire stick. Che cos’è, dunque?

Un fire stick è tecnicamente un dongle formato da una chiavetta e relativo telecomando. Dopo aver inserito la chiavetta nell’entrata HDMI del vostro televisore, quest’ultimo acquisirà delle possibilità incredibili: la chiavetta infatti, guidata dal telecomando associato, funge da distributore di contenuti online e streaming. Attraverso di essa vi potrete connettere ad internet, scaricare app di qualsiasi tipo, guardare le vostre serie tv preferite o i film sulle piattaforme digitali (tutto attraverso il vostro “vecchio” televisore”).

In sostanza il fire stick trasforma un televisore qualsiasi in una sorta di smart TV: ad un costo davvero irrisorio, riuscirete ad avere qualsiasi contenuto a portata di mano e non sarete costretti ad acquistare un dispendioso televisore nuovo.

Esiste solo una tipologia di fire stick? Non esattamente: anzi, i modelli sono tantissimi e sono altrettante le aziende che iniziano a produrne di vario tipo. I più famosi sono quelli di Amazon, che propone una serie di prodotti specifici per i suoi abbonati. Esistono modelli base e modelli più avanzati, che supportano ad esempio la riproduzione in 4k e il dolby surround. Oltre ad Amazon ci sono prodotti di altre aziende, come Google ad esempio.

Caratteristiche principali di un fire stick

Come forse avrete intuito, un fire stick può essere considerato davvero un piccolo dispositivo computerizzato. Le sue caratteristiche, perciò, saranno molto simili a quelle di un qualsiasi notebook: andiamo quindi a vedere le principali, quelle da tenere in considerazione.

Ogni fire stick è fornito di un processore, di una memoria RAM e di una memoria interna più generica.

Per quel che riguarda il processore, è chiaro che dipende dal modello: sul mercato esistono diverse tipologie e marche di fire stick, ma sicuramente più volete che sia performante e più il processore deve essere all’altezza. In linea di massima, per un buon processore tenete d’occhio la frequenza (ovvero la velocità, espressa in GHz) e la divisione in Core.

Per la memoria RAM, beh, c’è poco da dire: più è grande e più il fire stick sarà di alto livello (solitamente una buona soluzione è una RAM che si attesta sui 2 GB). Stesso discorso vale per la memoria interna, che parte di solito da 8 GB di spazio di archiviazione.

Parlando invece di connessione e Wi – Fi, c’è da dire che solitamente un fire stick è perfettamente compatibile con qualsiasi rete che sia dual band (la classe standard di velocità è la classe Ac). Non vanno dimenticate, infine, le dimensioni e il peso: è grande davvero poco più di una chiavetta USB e soprattutto il suo peso è assolutamente in linea con quello di una penna. In sostanza non avrete alcuna difficoltà a portarlo con voi ovunque.

Installazione e costi

Come funziona un fire stick credo sia chiaro, ma come si installa al primo utilizzo? Per quanto possa sembrare complicato, vedremo che in realtà la sua installazione e il primo funzionamento sono molto semplici ed intuitivi.

Innanzitutto nella scatola dovreste avere, oltre alla chiavetta e al telecomando, anche un adattatore per la presa di corrente e un cavo USB. Dopo aver inserito le pile nel telecomando, collegate tramite cavo la chiavetta e l’adattatore; inserite poi quest’ultimo alla presa di corrente (ogni fire stick necessita sempre di corrente per poter funzionare).

A questo punto basterà collegare la chiavetta all’entrata HDMI e far partire la configurazione, che è automatica: dal menù e dalle impostazioni inserirete il vostro Wi – Fi, e potrete iniziare a divertirvi con le app e i servizi offerti dal prodotto.

Parlando di prezzi, invece, va fatta una piccola premessa: come dicevamo sopra, i modelli e le tipologie di fire stick sono tante e tutte hanno caratteristiche diverse. Ci sono modelli più particolari e dotati di tante chicche interessanti, e modelli invece più basici e comuni. La scelta sta a voi, chiaramente: il prezzo si alza a seconda delle prerogative del modello che preferite. Sappiate che la fascia di prezzo va dai 20 euro fino a superare i 100 euro circa.

Classe 1993, è sceneggiatore e autore. La sua grande passione per la scrittura d’ogni genere lo spinge a sperimentare diverse forme narrative, dalla prosa al cinema, e culmina nel 2015 con la pubblicazione del suo primo romanzo (“Nous”, Giovane Holden Edizioni). La scrittura però va di pari passo con la passione per la fotografia e il mondo tecnologico.

Back to top
menu
Audio Video portatile