Guida alla scelta di un televisore portatile in base al luogo di utilizzo: valutazioni e modelli

Se stai pensando di acquistare un televisore portatile evidentemente hai bisogno di un dispositivo piccolo, maneggevole e leggero che ti consenta di guardare contenuti mentre sei in movimento. Talvolta, possiamo averne bisogno perché nella nostra casa di vacanza non abbiamo la disponibilità di un collegamento per il televisore classico.

Altre volte, invece, perché non vogliamo perderci nulla di ciò che amiamo guardare, anche se non abbiamo un’antenna nelle vicinanze. Con questa guida andremo alla scoperta di questo dispositivo portatile e ti mostreremo quali sono i principali vantaggi dell’averne uno quali caratteristiche dovrai considerare prima di acquistare il modello che fa per te.

I vantaggi di un televisore portatile

Per rispondere alla domanda: quali sono i principali vantaggi di un televisore portatile potremmo utilizzare una sola parola, praticità! Si tratta infatti di piccoli strumenti che se scelti con cura possono accompagnare brillantemente i nostri momenti di intrattenimento.

Un piccolo televisore, infatti, può essere usato a letto, per avvicinare l’immagine senza dover ricorrere all’ausilio degli occhiali, può venire con noi in vacanza, o in aereo, oppure sul treno. Può sedersi con noi sul divano e farci guardare qualcosa di diverso da quello che stanno guardando tutti gli altri nella stessa stanza.

In generale possiamo dire che, grazie alla sua leggerezza, compattezza e funzionalità, un televisore portatile è davvero un buon acquisto. In termini di efficienza energetica, i televisori portatili sono molto più prestanti dei classici televisori grandi: assorbono meno energia per funzionare e la distribuiscono meglio sulla ridotta superficie visiva.

Altro aspetto importante e vantaggioso è sicuramente il costo. Un televisore portatile può restituire bellissime immagini a prezzi decisamente inferiori dei classici schermi che abbiamo in genere in casa. Infine, non richiede alcun impianto di montaggio: cavi, antenne e altri ingombri vengono evitati del tutto.

La grandezza dello schermo del televisore portatile è molto importante

Prima di ogni acquisto, vanno sempre valutate le caratteristiche di base con le quali misurarsi, per non sprecare i nostri soldi ed assicurarci una scelta giusta. Quanto dev’essere grande lo schermo della mia tv portatile? Forse è la prima domanda che ci facciamo e anche la più sensata.

In effetti, attraverso la dimensione dello schermo, che va misurata in pollici, possiamo ottenere un’area di visualizzazione più o meno ampia, oltre che nitida. In commercio sono disponibili tanti formati di schermo in pollici: le versioni da 6”, 12”, 14”, o anche 17” sono le più comuni. Occhio però a considerare che da una dimensione all’altra si ottiene una quantità di porzione visibile più o meno ampia almeno del 20% per ciascun livello.

Pertanto, se scegliete uno schermo da 6” aspettatevi immagini piccole e proporzionate alla visibilità di una sola persona. Se desiderate una certa versatilità in fatto di schermi per televisori portatili, orientatevi sugli schermi da 14” o 17”: non soltanto vi permetteranno di godere appieno delle immagini fornite, ma vi aiuteranno anche a condividere più facilmente la vostra visione, senza rinunciare alla comodità di guardare il vostro film preferito nella grandezza più comoda per voi.

La qualità dell’immagine

Altro aspetto essenziale che va valutato prima dell’acquisto di un televisore portatile, è la qualità dell’immagine. Non v’è dubbio che la qualità della immagine sia anzitutto legata alla grandezza dello schermo, ma non è l’unica correlazione da tenere presente.

Talvolta, infatti, si possono scegliere televisori portatili con grandezza dello schermo sufficientemente ampia ma non altrettanto equipaggiata in termini di qualità. In questo caso è bene saper proporzionare la superficie del televisore destinata all’immagine alla qualità della trasmissione della stessa. Per valutare la nitidezza dell’ immagine si possono considerare più aspetti.

In generale possiamo dire che si tratta delle stesse considerazioni che facciamo quando acquistiamo un tablet o uno smartphone. Le tecnologie che restituiscono la migliore resa visiva sono:
– LED
– TFT
– OLED
ognuna di esse appartiene a un livello di prezzo ben preciso.

In termini di risoluzione va segnalata almeno la presenza di un Full HD per ottenere risultati ampiamente soddisfacenti, ai quali si può aggiungere l’HD Ready, come aspetto migliorativo, oppure persino il Blu-ray Disc. Chiaramente ognuna di questa variabili incide direttamente sia sulla qualità del dispositivo, che sul costo.

La ricezione del segnale della tv portatile

A differenza del vecchio televisore analogico, la tv portatile digitale ha notevolmente migliorato la ricezione del segnale così come anche il numero di canali visibili all’utente. Questa tipologia di tv ha un’antenna integrata, di solito, che non pone il problema di doverne reperire una per collegarla al dispositivo.

Quando si tratta di considerare le prestazioni di un tv portatile, però, dobbiamo tener presenti alcune cose. Anzitutto, la capacità di ricezione del segnale è fondamentale. Per un buon televisore portatile non scendete al di sotto della nuova ricercata compatibilità con i sistemi standard di nuova generazione DVB-T2, con HD incluso. Questo vi tradurrà ottime immagini, anche in previsione dei nuovi cambiamenti prossimi.

Il tipo di alimentazione da scegliere

Tra le opzioni disponibili in commercio, i televisori portatili migliori sono dotati di una tripla alimentazione. Si tratta di una scelta interessante perché offre modo di scegliere di usare: la batteria interna, che dovrebbe essere almeno da 1500 mAh, l’alimentatore per la ricarica e un eventuale adattatore incluso nella confezione per collegarla all’auto o al power bank esterno. Pertanto, affidatevi alla tripla alimentazione.

La durata della batteria

Tra gli aspetti da considerare prima dell’acquisto non può mancare all’appello la durata della batteria. Se un tv portatile ha la funzione di accompagnarvi in viaggio, ad esempio, assicuratevi che abbia una buona tenuta, per non dover incappare in ricariche continue.

Funzionalità aggiuntive

Oltre a potervi sbizzarrire tra schermi touch screen e spessori più o meno ampi, tra le funzionalità aggiuntive della vostra tv portatile potreste aver bisogno di un lettore DVD integrato o collegabile.
Questo vi aprirà le porte non soltanto ai vostri film preferiti ma anche ad una eventuale possibilità di gioco, trasformando la vostra tv in una vera console per videogame.

Considerazioni conclusive

Per trovare un tv portatile che includa le caratteristiche che abbiamo esaminato non bisogna spendere molto. In commercio ci sono molti modelli tra i quali scegliere. Siamo certi che il vostro è proprio lì, da qualche parte!

Copywriter, autrice e redattrice web, sono appassionata di informatica e cucina. Da Marzo 2017, sono rappresentante per la Regione Sicilia del BEN ITALIA e, oltre ad occuparmi di Bitcoin, amo mangiare e testare piccoli e grandi elettrodomestici. Romantica, avanguardista e sognatrice, sono alle prese con il mio primo romanzo.

Back to top
menu
Audio Video portatile