Lettori bluray portatili: migliori prodotti di Luglio 2021, prezzi, recensioni

Sei un appassionato di cinema e serie tv e compri continuamente DVD dei tuoi film preferiti. Eppure, con la tecnologia che avanza, hai deciso di spostarti dai DVD più classici al formato Blu-Ray, che garantisce un’esperienza cinematografica incredibile (o almeno così hai sentito dire). Vuoi saperne di più e ti tocca cercare anche un lettore più specifico: già, perché i Blu-Ray funzionano solo con lettori appositi.

Se poi sei anche un viaggiatore, un pendolare o simile, vorrai guardare i film e le serie tv che ti piacciono anche in mobilità. Se per tutto questo non hai una risposta e non sei ancora riuscito a farti un’idea, questa guida è per te.

Parleremo della qualità del Blu-Ray, dei lettori in generale e in particolare dei modelli portatili, dei loro utilizzi e dei costi.

Che cos’è il Blu-Ray?

La tecnologia Blu-Ray è ascrivibile a un salto in avanti a livello qualitativo nella riproduzione audiovisiva. Rispetto ai vecchi DVD, un Blu-Ray, che ha la stessa loro forma e conformazione, si differenzia nella quantità di spazio a disposizione: mentre un DVD ha una capacità di 5 GB massimo, un Blu-Ray può arrivare fino a 200 GB.

Questo spazio in più viene utilizzato per scrivere una maggiore quantità di dati e garantendo, quindi, una risoluzione in Ultra HD.

Per leggere questi dischi è necessario un apposito lettore che può avere differenti costi, ma le medesime caratteristiche. In questo articolo parleremo della sottocategoria di lettori Blu-Ray portatili: vediamone le caratteristiche principali.

A cosa serve un lettore Blu-Ray portatile?

In questa guida potreste avere dei dejà vu: sì, perché quando si parla di lettore Blu-Ray, portatile o meno, sembra di sentir parlare dei lettori DVD più classici e tradizionali. In effetti questi due prodotti sono molto simili per funzioni e utilizzi, così come per conformazione, ma differiscono nella qualità della riproduzione.

Gli scopi e gli utilizzi di un lettore Blu-Ray portatile riguardano ovviamente la mobilità: acquistandone uno, potrete gustare il vostro film preferito in treno, in auto, in bus. La conformazione è tipica di questi dispositivi portatili e leggeri, ovvero “a conchiglia” (si apre e chiude come un pc portatile), e oltre allo schermo troverete il lettore Blu-Ray in sé.

Lo schermo, spesso LCD, può ruotare sull’asse di 360°, permettendo all’utente di gestirlo come meglio crede. Sul lettore, invece, oltre alla bocca per inserire il disco, troverete i tasti per gestire la riproduzione (pausa, volume, play, avanti, indietro, menù generale).

Alcuni modelli, che ormai sono la maggior parte, sono dotati di entrate USB e slot per memory card: se avete file Blu-Ray salvati in questo modo, non vi sarà difficile quindi riprodurli.

Caratteristiche principali

Passiamo ora a parlare di quello che dovete tenere in considerazione durante l’acquisto di questi dispositivi.

Prima di tutto, come sempre, lo schermo. Dal display, infatti, dipende la comodità nel portarlo in viaggio. Tenete in conto che i display, come per i lettori DVD, anche per i lettori Blu-Ray possono andare dai 9 pollici fino ai 12 pollici circa: più grande è lo schermo e più grande sarà il lettore (è chiaro che uno schermo grande migliora le prestazioni durante la visione).

Una delle particolarità più interessanti di questi dispositivi riguarda il comparto porte: oltre alla classica entrata USB e a quella per schede di memoria, vediamo spesso un’entrata HDMI, grazie alla quale potete collegare il lettore anche a un proiettore o un televisore. In questa direzione, bisogna anche accennare al fatto che un lettore Blu-Ray e un lettore DVD classico non sono poi così nemici: oltre alla migliore qualità video, spesso un lettore Blu-Ray riesce a leggere anche i semplici DVD (non è però mai vero il contrario).

È necessario ora parlare di peso e alimentazione. Sebbene il peso sia solitamente irrisorio rispetto ai grandi numeri, pensate bene a come userete il vostro lettore: se avete esigenze continue di spostamenti, è bene che lo scegliate piccolo e non troppo pesante (che non superi il kilo). Per quel che riguarda l’alimentazione, invece, vale lo stesso discorso di un qualsiasi lettore portatile: la batteria e l’autonomia sono fondamentali. Il vostro lettore, in media, potrebbe durare dalle 3 alle 4 ore, garantendovi una visione completa di qualsiasi file.

Prezzi

Da questo punto di vista, un lettore Blu-Ray portatile è più costoso di un lettore DVD portatile. La tecnologia, essendo più avanzata e soprattutto qualitativamente più raffinata, non fa sconti a nessuno. Poi di base anche gli stessi dischi Blu-Ray sono in media più costosi dei DVD normali, sempre per lo stesso motivo.

A seconda del modello, quindi della quantità di porte, di funzioni, di impostazioni, ecc., un lettore Blu-Ray portatile può costare dagli 80 euro fino anche ai 300 euro. Questi ultimi prodotti, tra l’altro, sono ovviamente il top di gamma per la risoluzione del display, per la possibilità di leggere anche i semplici DVD e per l’elevato numero di porte ed entrate che posseggono.

Classe 1993, è sceneggiatore e autore. La sua grande passione per la scrittura d’ogni genere lo spinge a sperimentare diverse forme narrative, dalla prosa al cinema, e culmina nel 2015 con la pubblicazione del suo primo romanzo (“Nous”, Giovane Holden Edizioni). La scrittura però va di pari passo con la passione per la fotografia e il mondo tecnologico.

Back to top
menu
Audio Video portatile